Il Natale di Giacomo

Il Natale di Giacomo di Elisa Mantovani   L’ho preso!  Ce l’ho qui davanti, legato come un cotechino alla sedia della cucina. Gli ho messo un bavaglio anche se, con quella maledetta barba, non sono certo di averglielo piazzato proprio sulla bocca. Non dice nulla comunque: si limita a fissarmi …

Annunci

Il presepe erotico

Il presepe erotico di Eugenio Maria Testaverde   Questa è una “falsa”, nel senso di minchiata va. Che non è vero insomma. Però la dico lo stesso. Ora è Natale e tutti siamo più buoni, gentili, generosi, disponibili, accondiscendenti e cose varie. Il Natale è fare regali, regali, regali e …

Il vecchio e l’Italtel

Il vecchio e l’Italtel di Ottavio Mirra   C’è troppa erba intorno a questo muretto, ci si nascondono gli animali. La mia busta col cibo è in pericolo, devo tenerla d’occhio costantemente. Li ho visti i topi passare, sgusciano veloci e gobbuti, si proteggono un lato rasentando il muro e …

La casa di Giobbe

La casa di Giobbe di Davide Morresi   Il lunedì era giorno di riposo. Ne aveva bisogno per pulizie e manutenzioni. Le oltre duecento teche non si sgrassavano mica da sole e la limpidezza del vetro, rovinata dalle tante visite settimanali, nonostante le indicazioni diffusamente appese di non toccarle, era …

I colori di Petra

I colori di Petra di Elisa Mantovani «Perché certe farfalle sono tutte bianche e altre invece sono colorate?» chiese Petra, seduta tra le pianticelle di piselli. Suo nonno fece una piccola smorfia, sollevandosi quel tanto da permettergli di guardare la nipotina: rimase estasiato per alcuni istanti nel vederla immersa nel …

Predators Hangover

Predators Hangover di Angelo Antonio Izzo 1.1 Somebody to Love Fischietto la colonna sonora de “Il Padrino” mentre il mio avvocato mi tende una canna d’erba. Tiene la mano tesa verso di me, all’altezza del viso. Io ogni tanto smetto di fischiettare, avvicino le labbra al filtro e faccio un lungo …

Il cònsolo

Il cònsolo di Carmelo Modica   L’orologio a pendolo faceva sgocciolare il tempo in un immoto silenzio. Solo i lenti respiri della stanza riuscivano a scuoterlo. Ogni tanto rompeva l’aria una vibrante soffiata come il tocco di un marranzano ma era solo un  sospiro che si perdeva lontano lungo un pensiero …

Il bombardiere

Il bombardiere di Elisa Mantovani    “Tina va a prendere il pane, il latte e anche lo zucchero. Tieni, mancano duecento lire ma devi dire a Savio che glieli porterò domani.” disse la mamma alla bambina, porgendole un piccolo portamonete.  Abitavano in un piccolo borgo dove si conoscevano tutti, dove …