In un’altra vita

In un'altra vita - Sara OssiIn un’altra vita

di Sara Ossi

 

I romanzi rosa fanno storcere il naso a molti, e alcuni anni fa lo facevano storcere anche a me. Non più, ve lo assicuro. Se volete avvicinarvi ad un romanzo che sia sentimentale, emozionante, commovente, leggete “In un’altra vita”, esordio della ferrarese Sara Ossi: non ve ne pentirete.

In un’altra vita. Quando niente sembra essere andato come doveva, quando le aspettative sono andate a monte e i sacrifici fatti per tenere in piedi i rapporti si sono dimostrati vani, che cosa rimane se non pensare che “in un’altra vita” avremmo potuto essere felici?
Marcella è una donna con una solida professione, fa l’agente immobiliare con passione e dedizione, riempiendo le proprie giornate vuote d’amore con una miriade di impegni. Unico punto fermo nella vita di Margy, come la chiamano gli amici, è la figlia Giulia, frutto di un matrimonio dalle belle speranze ormai naufragato. Ma Giulia è lontana, studia all’estero, e quello che resta a Margy è una solitudine profonda, ma ormai compagna quasi abituale. A rimestare nella vita della protagonista ci pensa Eleonora, amica dai tempi della scuola, vero vulcano di allegria, che decide di organizzare una rimpatriata con gli amici del liceo. Il passato ritorna quindi a gamba tesa nella vita di Marcella, perché tra i compagni di scuola ce n’è uno che non può essere quasi nominato: è Ricky, amore passionale, giovanile forse, che ha lasciato un segno indelebile nella sua vita. Un nome difficile persino da pronunciare. Il problema è che sono passati 25 anni, 25 anni da quando Ricky ha abbandonato Marcella senza darle alcuna spiegazione.

Sara Ossi tiene magistralmente in piedi una trama alquanto complicata, senza che il lettore riesca ad imbattersi in un attimo di noia. La storia avvince, ed è facile immedesimarsi in questa donna che, di fatto, si trova a fare un bilancio della sua vita in un’età in cui il peso delle esperienze vissute diventa un fardello che tende a trascinare in basso le aspettative per il futuro.

In un’altra vita“, oltre a raccontare d’amore, parla di sacrifici, di illusioni e disillusioni, e della difficoltà di credere ancora, quando la vita ti ha preso a schiaffi.

Una lettura accattivante, commovente (sì, lo ammetto, ho pianto), e con un lieto fine che lascia in bocca un sapore di buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *