SEU – Scrittori Emergenti Uniti

SEU - Scrittori Emergenti Uniti - intervista a Jessica MaccarioSEU – Scrittori Emergenti Uniti

intervista a Jessica Maccario

 

La promozione, lo sanno bene tutti gli autori, è uno degli aspetti più critici per uno scrittore emergente: mentre infatti le grandi case editrici sono dotate di un apparato bene oliato che gestisce eventi e presentazioni, grazie anche alla disponibilità di fondi per attività di questo tipo, lo stesso non è sempre possibile per le piccole case editrici, che spesso hanno oggettive difficoltà ad effettuare una promozione su scala nazionale. Non parliamo poi di coloro che decidono di optare per il self publishing, rinunciando ad avere una casa editrice alle spalle, piccola o grande che sia. Cosa può fare dunque un autore per farsi conoscere? Una delle possibilità è quella di affidarsi a SEU – Scrittori Emergenti Uniti. Abbiamo parlato con Jessica Maccario, una degli autori che hanno contribuito sin dall’inizio alla nascita di SEU.

Ciao Jessica, raccontaci come è nata la realtà di SEU e cosa fa questa associazione.

SEU – Scrittori Emergenti Uniti è nata come gruppo su Facebook nel 2014 ed è diventata associazione nel 2015, confermandosi come una realtà solida e definita, punto di riferimento per tanti autori. La crescita costante ci ha portato a passare da una decina di autori a più di novanta soci: questo ci fa capire come l’esigenza di farsi strada e promuovere la propria opera sia realmente condivisa. Dal canto nostro cerchiamo di essere molto attivi nella promozione anche partecipando a quelle che sono le principali fiere italiane, tra cui il Salone Internazionale del Libro di Torino, il Pisa Book Festival, il Modena Buk Festival. Cerchiamo di girare perché l’interesse comune è quello di arrivare ai lettori promuovendo i libri di tutti. Ciò che ha sempre caratterizzato SEU infatti è proprio questa volontà di non essere il singolo, ma di essere un’unione di autori che condividono la volontà di farsi largo nel mercato, avendo il coraggio di puntare anche sui nuovi generi.

Esistono dei generi su cui SEU focalizza la propria attenzione?

In SEU abbiamo una certa varietà di generi letterari, passiamo dal fantasy al thriller, dall’erotico al rosa… Ogni anno cerchiamo di diversificare di più l’offerta, senza dimenticare i generi di nicchia.

Quali sono i prossimi impegni dell’associazione?

Ci stiamo concentrando sulla partecipazione al Pisa Book Festival, che si svolgerà nel mese di novembre. Fortunatamente i nostri autori provengono un po’ da tutte le parti di Italia, per cui riusciamo a garantire una certa presenza nelle varie manifestazioni sul territorio nazionale.

Quali sono gli autori che si affidano a SEU?

Scrittori Emergenti Uniti comprende sia autori che hanno pubblicato con piccole case editrici che quelli che hanno optato per il self publishing. Ci sono tanti scrittori infatti che, dopo l’editing, decidono di optare per quest’ultima modalità di pubblicazione.

Come ci si propone per l’ingresso nell’associazione?

Abbiamo un sito su cui è possibile trovare tutte le informazioni necessarie,  ed una pagina Facebook sulla quale è possibile contattarci. Esiste poi un comitato di valutazione che, all’atto dell’iscrizione, si occupa di analizzare le opere per valutarne la qualità. L’obiettivo ultimo è infatti quello di promuovere le opere dei nostri autori garantendo sempre un certo livello qualitativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *